+39 0832 601223 info@artedo.it
A scuola di Intelligenza Emotiva: Convegno di Artedo alla Camera dei Deputati

A scuola di Intelligenza Emotiva: Convegno di Artedo alla Camera dei Deputati

Un convegno alla Camera dei Deputati per parlare di Scuola, di educazione alle emozioni e di creatività. Quello del 31 Luglio 2019 (con inizio alle ore 15,00) è il primo atto ufficiale, dopo l’approvazione del Governo del 2 Maggio 2019 della mozione parlamentare sull’introduzione dell’Intelligenza Emotiva in classe. In uno dei luoghi di massimo prestigio in Italia, Artedo si presenta da protagonista con i suoi formatori per parlare di progettazione di interventi per migliorare gli ambienti di apprendimento e per educare ai valori e alle emozioni con i mezzi creativi. E questo è il tema della giornata.

 

La mozione parlamentare

L’idea di una mozione parlamentare per introdurre l’educazione emotiva nasce con la proposta dell’On. Maria Teresa Bellucci, Capogruppo di Fratelli d’Italia nella Commissione Bicamerale “Infanzia e Adolescenza“, a cui ho avuto il piacere e l’onore di collaborare.

Anticipata con la conferenza stampa a Montecitorio del 20 Dicembre 2018, la mozione, che si aggancia al Disegno di Legge per la reintroduzione nella scuola italiana dello studio dell’Educazione Civica, ha dato vita all’appuntamento del 31 Luglio 2019. Di fatto, si tratta del primo atto ufficiale in cui Artedo, l’ente formativo che ho fondato e presiedo, si presenta con i suoi formatori per parlare di strumenti pratici per

  • aiutare gli insegnanti a tornare a parlare di emozioni,
  • educare alle emozioni e
  • migliorare gli ambienti di apprendimento.

Ecco l’intervento dell’On. Bellucci che annuncia la presentazione e della mozione con le relative motivazioni.

 

 

 

Interventi

Dopo i saluti istituzionali dell’On. Bellucci, interverranno con me, nel Pannello Introduttivo del Convegno, il Dr. Massimo Canu, Psicoanalista e Docente Universitario, e la Dr.ssa Raffaela D’Alterio, Pedagogista Clinico e coautrice, con la Prof.ssa Rosa Liccardo, di una collana di testi ad uso degli insegnanti per lo svolgimento dell’ora di intelligenza emotiva in classe.

Il Dr. Canu e la Dr.ssa D’Alterio hanno collaborato, con l’On. Bellucci e con me, alla stesura degli aspetti tecnici della mozione parlamentare.

“Lo scopo”, spiega l’On. Bellucci, “è fornire agli insegnanti degli strumenti in più per educare le future generazioni alle emozioni e ai valori. Se prendiamo ad esempio i recenti fatti di cronaca, ci rendiamo immediatamente conto di quanto sia urgente e impellente diffondere, a partire dalla tenera età, messaggi di rispetto e fiducia. Fratelli d’Italia ha da sempre prestato la massima attenzione alle emergenze sociali. Questi presupposti, che mi vedono impegnata in prima linea, hanno prodotto una mozione parlamentare di cui mi sono fatta personalmente portavoce e a cui ho lavorato insieme con il Dott. Stefano Centonze, Presidente di Artedo, e con il Dott. Massimo Canu.
Ritengo che l’educazione alle emozioni sia fondamentale, sia per costruire una società migliore, sia per elevare la qualità dell’apprendimento nella scuola italiana di ogni ordine e grado”.

I relatori, provenienti da tutta Italia, si confronteranno sui temi dell’importanza dell’Intelligenza Emotiva, con particolare riferimento al contesto scolastico.

Ma qual è il rapporto tra Artedo e la scuola?

Risponde alla domanda il Prof. Luigi Martano, già Dirigente Scolastico e attualmente coordinatore del progetto #ArtedoUniversoScuola:
“Artedo può ormai considerarsi come uno dei grandi conoscitori del mondo della scuola e delle necessità degli insegnanti. Basti pensare che, negli ultimi due anni, ho personalmente condotto programmi di formazione per alcune centinaia di insegnanti che hanno scelto noi per la propria preparazione al concorso per Dirigenti Scolastici. Il risultato che abbiamo ottenuto, il più alto tra gli organismi che hanno preparato per lo stesso appuntamento, conferma che Artedo è molto vicino al mondo della scuola, dei docenti e dei ragazzi”.

A seguire, esperti del mondo della creatività e delle Arti Terapie racconteranno la propria esperienza e proporranno strumenti pratici ad uso degli insegnanti.
“L’ultimo strumento che abbiamo pensato”, affermano la Prof.ssa Rosa Liccardo e la Dott.ssa Raffaela D’Alterio, “è la produzione di testi per l’ora di Intelligenza Emotiva in classe. Guide semplici per insegnanti ed educatori per aiutare gli studenti a scoprire le emozioni nel corso dello studio delle materie curricolari”.
Nel pannello creatività, porteranno la loro testimonianza Rosicler Ramirez, Axel Rutten, Ilaria Caracciolo, Angela Enea, Marianna Sidoti, Sonia Barsotti, Pamela Palomba, Fabio De Vincentis, Tea Baldini Anastasio, Rosario Diviggiano, Arti Terapeuti e formatori del Network Artedo, il cui lavoro è incentrato sul riconoscimento delle emozioni attraverso il corpo e i linguaggi dell’arte.

Completano la kermesse gli interventi della Dott.ssa Rita Salvini, dell’VIII Municipio di Roma, con cui Artedo ha avviato di recente una collaborazione per la formazione degli insegnanti, la Dott.ssa Rita Russo, Psicoterapeuta e Presidente dell’Associazione EMDR (Eye Movement Desensitization and Reprocessing) di Amatrice e Paolo Damanti, Presidente della testata giornalistica Orizzonte Scuola.

Ecco il programma completo.

Temi del Convegno

Il Convegno  di Artedo “A scuola di Intelligenza Emotiva – Creatività per l’educazione”  intende rispondere alle seguenti domande:

  • Qual è l’approccio di Artedo all’Intelligenza Emotiva?
  • Qual è il filo conduttore che collega l’Intelligenza Emotiva alle necessità della scuola di migliorare gli ambienti di apprendimento?
  • In che modo la creatività può sostenere il benessere dell’istituzione scolastica, degli insegnanti e degli studenti?
  • In che modo i mezzi creativi diventato uno strumento efficace per l’educazione alle emozioni e ai valori?
  • Quali strumenti in uso ad Artedo possono aiutare gli insegnanti nel loro impegno quotidiano in classe?

Prevista la presenza della testate giornalistica Orizzonte Scuola e della Web Tv di Radio Radicale.

Leave a comment

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi