+39 0832 601223 info@artedo.it
Esercizi per potenziare l’intenzione e la motivazione

Esercizi per potenziare l’intenzione e la motivazione

La scienza si è occupata varie volte di scandagliare ed esplorare il potere dell’intenzione, e delle prove scientifiche necessarie per dimostrarlo. Quello che non è stato verificato è la portata di questo potere nello svolgersi della nostra vita quotidiana. Sul potere dell’essere umano di manifestare la propria volontà e di orientare il corso degli eventi e della storia, è stato scritto un notevole numero di libri, ma mentre hanno fornito molte verità intuitive, essi offrono ben poco in termini di prove scientifiche.

In quale misura esattamente possediamo il potere di plasmare e modellare la nostra vita quotidiana?

A che scopo possiamo servircene, individualmente e collettivamente? In quale misura possediamo il potere di guarire noi stessi, di vivere una vita più felice, qualitativamente piena e significativa? La determinazione delle applicazioni pratiche del potere del pensiero, quello che chiamerei potere autentico, può realmente cambiare il corso della nostra storia personale e collettiva, ma è necessario che la nostra volontà si eserciti attraverso la focalizzazione verso l’oggetto amato e desiderato, verso quello che chiamiamo comunemente obiettivo.

In principio potrebbe aiutarci lo scrivere su un foglio i nostri obiettivi in maniera casuale e disordinata, quasi spinti da una sorta di ispirazione non troppo razionale; poi sarà necessario procedere nel riordinare questi obiettivi secondo un ordine di priorità, quasi come per tracciare una mappa dei nostri simboli vitali. Nonostante il potere dell’intenzione sia tale che ogni sorta di volontà focalizzata può avere un effetto, le prove scientifiche, forniteci anche dalle neuroscienze tramite lo studio dei neuroni specchio, suggeriscono che potremmo anche essere ‘trasmettitori di intenzione’ più efficaci e fecondi se diventassimo più ‘coerenti’, nel senso scientifico del termine.

Per farlo con il massimo dell’effetto, o almeno così suggerisce la ricerca scientifica, avremo bisogno di scegliere il momento e il luogo giusto, di calmare la nostra mente, imparare a focalizzare, collegarci all’oggetto della nostra intenzione, visualizzarlo ed esercitarci mentalmente. È anche essenziale credere che tutto dentro di noi e intorno a noi, concorre e favorisce la piena realizzazione di questi obiettivi, quasi fossimo sospinti da un vento favorevole.  La maggior parte di noi opera con ben poca coerenza mentale, e ogni volta che inizia qualche cosa, anche la più banale e insignificante, parte già con la paura che questa potrebbe rivelarsi un fallimento e che forse non riuscirà per come vogliamo. Così ce ne andiamo in giro durante le nostre giornate, totalmente immersi in un tumulto di pensieri frammentari e discordanti, qualche volta funesti che ci fanno disperdere le nostre energie vitali, psichiche, fisiche e intellettive, cosicché siamo stanchi ancora prima di mettere mano all’opera che ci siamo prefissi.

Diventeremo più coerenti semplicemente imparando a interrompere quell’inutile chiacchiericcio interno, che si focalizza sempre sul passato o sul futuro e mai sul presente. Se non ci fermiamo subito alle prime difficoltà di questo esercizio, con il tempo e la perseveranza diventeremo esperti nel calmare la nostra mente e ‘potenziarci’, proprio come in uno sport che ci allena i muscoli, scoprendo ogni giorno di poter migliorare un po’ la nostra prestazione rispetto al giorno precedente, basta non fermarsi al primo dolore prodotto dall’acido lattico. I seguenti esercizi sono ideati per aiutarci a diventare più coerenti e a usare molto più efficacemente l’intenzione nella nostra vita. Questi ultimi sono stati estrapolati da ciò che è sembrato funzionare meglio nei laboratori scientifici. Pensiamo alle intenzioni nei termini di schemi più grandi e schemi più piccoli; affrontiamo gli schemi grandi gradualmente, così da inviare intenzioni un passo dopo l’altro verso la loro realizzazione. Inoltre, iniziamo con obiettivi modesti, ovvero con qualcosa di realizzabile in un periodo di tempo ragionevole. Se siamo sovrappeso di venti chili e il nostro obiettivo è di portare la taglia 40 entro la settimana prossima, questo non è un periodo di tempo realistico. Tuttavia, teniamo in mente lo schema grande e avviciniamoci sempre di più a esso man mano che acquisiamo esperienza. È anche importante superare il nostro naturale scetticismo: l’idea che i nostri pensieri possano influenzare la realtà fisica può non essere adeguata al nostro attuale paradigma del mondo, ma non lo sarebbe neanche il concetto di gravità se vivessimo nel Medioevo.

Scegliamo il nostro spazio riservato all’intenzione.

Numerosi studi scientifici suggeriscono che il fatto di condizionare il nostro spazio intensifica l’efficacia delle nostre intenzioni. Per applicare e focalizzare il nostro intento scegliamo un luogo che sembri a noi più confortevole, se non lo abbiamo, creiamolo. Sgombriamolo dagli oggetti non essenziali e personalizziamolo rendendolo attraente con gli oggetti che sono a noi cari, con cuscini o arredi comodi, in modo che ogni volta che ci trascorriamo del tempo lo troviamo come un piacevole rifugio, un luogo in cui possiamo sedere nella calma e meditare. Usiamo delle candele, luci soffuse e incenso, se vi fa piacere. Per alcune persone sarà di aiuto creare una sorta di ‘altare’ che funga da punto focale, con oggetti o immagini che troviamo ispiratrici o particolarmente significative. Anche se non siamo a casa, scopriremo che ‘entriamo’ facilmente nello ‘spazio vitale’ che abbiamo riservato solo a noi stessi visualizzandolo ogni qualvolta vogliamo focalizzare la nostra intenzione.

Questi esercizi possono farsi dovunque, ma il massimo risultato si ottiene quando li si fa in montagna dove si può aprire le finestre alla pura aria alpestre ricca di ioni. L’emivita degli ioni, ovvero la quantità di tempo in cui essi mantengono la propria radiazione, dipende dalla quantità di inquinanti presenti nell’aria. Quanto più pulita è l’aria, tanto più lunga è l’emivita dei piccoli ioni, se c’è una fonte di ionizzazione (come per esempio acqua corrente) nei pressi è ancora meglio. Se ci è possibile sistemiamo nel nostro spazio vitale dei cuscini o dei tappetini di materiale naturale come la canapa o la iuta, o anche il legno, in quanto la plastica o materiali da essa derivati, neutralizzano la vitalità degli ioni. I migliori livelli di ioni si trovano: nelle aree di campagna disabitate; lontano dalle aree industrializzate; vicino all’acqua corrente, che si tratti di una doccia come di una cascata; negli ambienti naturali; sotto la diretta luce del sole (che è uno ionizzatore naturale); dopo i temporali; in montagna. I peggiori si trovano: negli spazi chiusi dov’è radunata molta gente; vicino a televisori e altri apparecchi elettrici del genere, che possono emanare emissioni fino a undicimila volt, esponendo tutto ciò che si trova nelle immediate vicinanze a una carica positiva; in città; in prossimità di fonti industriali; nello smog, nebbia, polvere o foschia.

Come regola approssimativa, minore è la visibilità, minore la concentrazione di ioni. La scarsa visibilità è dovuta alla presenza di un gran numero di grandi particelle, a cui gli ioni presenti nell’aria si agganciano rapidamente. Per chi abita in città, collocare piante e fonti di acqua, come una fontanella ornamentale, negli spazi dedicati alla focalizzazione dell’intenzione aiuterà ad aumentare i livelli di ioni. Manteniamo il nostro spazio libero da congegni elettrici e computer: siamo fatti di materia, e i nostri pensieri sono onde neuro elettriche che vengono agganciate e disturbate da tutto ciò che è elettrico. Ora perseverate.

Leave a comment

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SCARICA LA NUOVA
APP DEL DOCENTE

FORMAZIONE ACCREDITATA
A PORTATA DI CLICKApp del DocenteDisponibile gratuitamente
per iOS ed Android

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi