DALL’INSERTO SPECIALE TERZO SETTORE – ONLUS: Aumenta la quota detraibile per le donazioni
Rivista di Arti Terapie e Neuroscienze / onlus aumenta la quota detraibile per le donazioni

DALL’INSERTO SPECIALE TERZO SETTORE – ONLUS: Aumenta la quota detraibile per le donazioni

Per le erogazioni liberali alle onlus per importo non superiore a 2.065 euro annui, si potrà detrarre il 24 % per l’anno 2013 e il 26 % a decorrere dal 2014: lo stabilisce il ddl n. 3321 sul finanziamento ai partiti politici.

Dopo l’approvazione, il 24 maggio scorso, della Camera dei deputati, la Commissione Affari Costituzionali del Senato, il 3 luglio, ha espresso parere positivo sul disegno di legge n. 3321: una proposta di legge in materia di finanziamento dei partiti e movimenti politici che interviene sulla disciplina dei rimborsi elettorali e introduce nuove disposizioni in materia di controllo dei bilanci dei partiti, con l’obiettivo di garantire la trasparenza e la correttezza della gestione contabile.

Il disegno di legge n. 3321 è importante perchè contiene anche l’innalzamento della quota detraibile per le donazioni alle onlus.
Si potrà detrarre cioè “un importo pari al 24 per cento, per l’anno 2013, e al 26 per cento, a decorrere dall’anno 2014, per le erogazioni liberali in denaro, per importo non superiore a 2.065 euro annui, a favore delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale (ONLUS)”.
Donare ai partiti continuerà comunque ad essere più conveniente: la detrazione fiscale, infatti, che ora è equiparata nella percentale, per i partiti vale fino a una donazione di 10mila euro (oggi il tetto era 100mila).

La proposta di legge è ora all’esame del Senato per la sua approvazione definitiva, dove è già in calendario per oggi pomeriggio.

Le principali innovazioni contenute nel provvedimento sono le seguenti:

  • Riduzione dei rimborsi. I contributi a carico dello Stato in favore dei partiti politici sono ridotti del 50% (anche quelli in corso di liquidazione). I risparmi di spesa così realizzati saranno destinati alle zone colpite da calamità naturali.
  • Cofinanzamento. Viene modificato il sistema di contribuzione pubblica alla politica: il 70% del fondo a favore dei partiti continua ad essere erogato a titolo di rimborso per le spese sostenute in occasione delle elezioni, il restante 30% è legato alla capacità di autofinanziamento del partito ed è erogato in maniera proporzionale alle quote associative e ai finanziamenti privati raccolti.
  • Controlli e sanzioni. Si prevede l’obbligo di sottoporre i bilanci dei partiti al giudizio di società di revisione iscritte nell’albo della CONSOB. Il controllo dei bilanci è affidato ad una Commissione di nuova istituzione composta da 5 magistrati designati dai veritici delle massime magistrature (Cassazione, Consiglio di Stato, Corte dei conti). E’ previsto un articolato sistema di sanzioni che possono arrivare anche alla decurtazione dell’intero importo dei contributi nel caso di mancata presentazione del bilancio.
  • Trasparenza. I documenti di bilancio sono pubblicati (anche in formato open data) sul sito internet del partito o del movimento e in apposita sezione del sito della Camera. Viene ridotto l’importo (da 50 mila a 5 mila euro) al di sopra del quale è necessario dichiarare pubblicamente i contributi dei privati ai partiti.
  • Statuti dei partiti. Per accedere ai contributi loro spettanti i partiti devono dotarsi di uno statuto, conforme ai principi di democrazia interna, e di un atto costitutivo che trasmettono ai Presidenti delle Camere.
  • Detrazioni fiscali. La detrazione dall’imposta delle erogazioni liberali ai partiti, ora al 19%, passa al 26% e viene abbassato (a 10.000 euro) il limite massimo dell’importo detraibile. L’innalzamento dell’aliquota al 26% viene estesa anche alle donazioni a favore delle ONLUS.
  • Limiti di spesa per le campagne elettorali. Viene fissato un tetto di spesa delle campagne elettorali anche per le elezioni europee e per le comunali, analogamente a quanto avviene per le elezioni politiche e regionali.
  • Delega. Il Governo è delegato ad emanare un testo unico che raccolga tutte le disposizioni in materia di finanziamento della politica.

Articolo tratto da http://www.associazioniinrete.it

Leave a comment

Commenta

SCARICA LA NUOVA APP DEL DOCENTE
E SCOPRI LA FORMAZIONE ACCREDITATA A PORTATA DI CLICK

App del Docente

Disponibile gratuitamente
per iOS ed Android

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi